Dipladenia in espansione

dipladenia
Pianta di dipladenia
Ha tolto spazio alle cosiddette piante fiorite primaverili, pur avendo un costo di partenza più alto e tempi di coltivazione più lunghi. L’esperienza di un produttore di Scafati

La dipladenia appartiene alla famiglia delle Apocynaceae ed è originaria dell’America meridionale. Una volta faceva parte del genere Mandevilla, ma negli ultimi anni ha formato un genere a sé.
Sono liane cespugliose che possono raggiungere svariati metri di altezza e sono quindi adatte alla coltivazione in giardino ma vengono prodotte anche in vaso per la coltivazione su balcone e in appartamento.
Le foglie sono lucide, lanceolate, lunghe circa 6 cm e larghe 4. I fiori sono a campana e si aprono in 5 lobi. A seconda delle specie il colore varia dal bianco-giallo al rosa, dal rosso purpureo fino al viola.
Giuseppe Vecchione, consulente tecnico commerciale, esperto di floricoltura, ci guida in questa conoscenza e dice: «la dipladenia è la pianta fiorita che nel tempo ha avuto la maggior crescita commerciale. Ha tolto spazio alle cosiddette piante fiorite primaverili come gerani, verbene, petunie, pur avendo un costo di partenza più alto e tempi di coltivazione più lunghi».
Mercato
Si tratta di una pianta molto diffusa in tutta Italia. Le produzioni nella nostra penisola sono effettuate prevalentemente tra il centro e il sud, in particolare nel Lazio, nella provincia di Latina, in Toscana, nella zona di Viareggio ed in Puglia, a Terlizzi. In Campania c’è una produzione importante ma i numeri sono sicuramente inferiori ai due colossi Lazio e Puglia. La produzione interessa anche il mercato estero. In particolare per Olanda, Francia e Germania. Un forte concorrente sul mercato internazionale è la Spagna.
I motivi che hanno causato una così forte espansione sono molteplici in quanto la dipladenia è una pianta resistente alle alte temperature ed al freddo, fiorisce con una buona continuità dalla primavera all’autunno. Permette un periodo di commercializzazione molto lungo: da marzo a settembre. Ha un fiore molto resistente ed ha una buona disponibilità di colori e tonalità. È una pianta che si presta a svariate soluzioni di vaso, dal piccolo di 10 cm, fino al contenitore grande per le dipladenia usate come pianta rampicante. È molto adattabile anche nell’utilizzo poichè va dal cespuglio rampicante, al balcone, all’appartamento.

Leggi l'articolo completo su Colture Protette n. 7-8/2016  L’Edicola di Colture Protette

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome