Mercato Floricolo di Ercolano, un’opportunità importante

Mercato
Mercato Floricolo Ercolano.
170 soci provenienti da diverse Regioni, ma aperto a tutti. Ne parla l’amministratore delegato Salvatore Colonna

In Regione Campania il mondo della floricoltura è ampiamente rappresentato da “Il Nuovo Mercato dei fiori di Ercolano”, situato alle pendici del Vesuvio e affacciato sul Golfo di Napoli. Nato nel 1962 ad opera della Cooperativa Masaniello che ad oggi vanta 170 soci provenienti da Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.

Organismo di gestione del Nuovo Mercato dei fiori di Ercolano è il consiglio di amministrazione, composto da 11 membri e presieduto da Gennaro Natale, tutti produttori agricoli operanti nei vari comparti: fiore reciso, piante ornamentali, fronde e foglie.

La Cooperativa ha voluto offrire fin da subito, agli operatori della filiera floricola, una realtà in cui domanda e offerta s’incontrano. Caratteristica del mercato è la vendita dei prodotti “all’Araba” ossia, contrattazione diretta tra venditore e compratore, senza nessuna intermediazione.

La commercializzazione dei prodotti pone attenzione non solo alla vendita ma anche alla raccolta, lavorazione e conservazione dei prodotti affinché si possa offrire al cliente un prodotto di qualità.

Il mercato è aperto a tutti i floricoltori ma ai soci sono riservate, sui servizi, condizioni economiche più vantaggiose.

Tutti gli operatori, soci e non soci, permettono al Nuovo Mercato dei Fiori di Ercolano di essere un importante punto di riferimento della floricoltura italiana.

Tutta la struttura fattura circa 60 milioni di euro all’anno di cui circa 4 direttamente dai soci della  Cooperativa Masaniello. L’Amministratore delegato è Salvatore Colonna che ci descrive l’attività:

«Il Nuovo Mercato dei fiori di Ercolano è un forte volano per le piante in vaso, sia fiorite che verdi. Nell’ultimo quinquennio, il fatturato di questa referenza, con tutte le sue varianti, raggiunge  il 60% del totale. Il restante è rappresentato dai fiori recisi. Il mondo delle piante fiorite è cresciuto tantissimo anche perché si è lavorato molto sul catalogo varietale, soprattutto sulla variabilità dei colori dei fiori, sulla vegetazione e la dimensione del vaso di vendita. La Dipladenia, ad esempio, è una pianta che risponde molto bene alle nuove esigenze del mercato per le sue caratteristiche, quali: esposizione alla luce, bisogno idrico, continua fioritura, foglie molto voluminose, rusticità della pianta. Queste qualità sono così influenti da togliere spazio commerciale anche ad una pianta tradizionale dei nostri giardini e balconi come il Geranio».

Le piante del Mercato di Ercolano sono destinate soprattutto al mercato nazionale ma numeri sempre più importanti riguardano le esportazioni in Francia, Germania, Austria e Paesi dell’est.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome