Presentazione del libro “Malattie delle piante ornamentali”

MALATTIE_PIANTE_ORNAMENTALI_
La copertina del libro

Si terrà il prossimo 20 marzo a Verona, presso la Sala Convegni Hotel Leon D’Oro, la presentazione del volume Malattie delle piante ornamentali, una ricca documentazione in forma semplice e chiara sulle malattie causate da fitoplasmi e virus e sulle alterazioni non parassitarie delle colture ornamentali.

All’interno del convegno “Il piano di azione nazionale e l’utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle aree frequentate dalla popolazione”, che vedrà la partecipazione di Lorenzo Tosi, giornalista Edagricole, alle ore 12.20 Michele Pisante presenterà l’intera collana Edagricole “Università & Formazione", seguito dall'intervento di Maria Lodovica Gullino dedicato alla presentazione del volume che illustra le malattie causate da patogeni vegetali.

Le colture ornamentali e da fiore rappresentano un settore in cui gli investimenti degli operatori floricoli sono estremamente elevati. È tuttavia molto difficile per il tecnico che opera sul campo e nei diversi territori riuscire a tenersi costantemente aggiornato e potere quindi adottare o fare adottare agli imprenditori le misure di lotta più opportune in una situazione fitosanitaria tanto dinamica quanto l’attuale, che risente del numero estremamente elevato di specie e cultivar utilizzate, in ambiti molto diversi, dalle serre commerciali ai parchi e giardini pubblici e privati e che richiede un ricorso minimo all’uso di prodotti chimici.

Lo scopo del libro è aiutare tecnici, patologi e floricoltori nella formulazione di una più accurata diagnosi dei parassiti e nell’applicare più efficaci tecniche di contenimento. Il volume è caratterizzato da una forma semplice e chiara e da una ricca documentazione fotografica che illustra le malattie causate da patogeni vegetali (funghi, oomiceti, batteri) e fornisce brevi indicazioni sulle malattie causate da fitoplasmi e virus e sulle alterazioni non parassitarie delle piante ornamentali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome