Anguria, Nunhems lancia Sakura F1: la “precoce”

Nunhems introduce Sakura F1, un ibrido tra i più precoci nel segmento delle allungate, che si presenta con tutte le carte in regola per garantire un alto grado di soddisfazione lungo tutta la filiera.

Il 2012 si apre con una grande novità sul fronte delle angurie. Nunhems introduce Sakura F1, un ibrido tra i più precoci nel segmento delle allungate, che si presenta con tutte le carte in regola per garantire un alto grado di soddisfazione lungo tutta la filiera.
Ideale per una produzione in serra e tunnellino, Sakura F1 ha facilità di allegagione anche a basse temperature, tanto che il primo trapianto può avvenire tra la fine di febbraio e la fine di marzo. Una volta giunta a maturazione, si presenta con una buccia di colore verde scuro brillante e una polpa rosso intenso, dal grado brix elevato. La pezzatura si attesta dai 9 ai 13 chilogrammi.
Sandro Seri, responsabile commerciale anguria e portainnesti di Nunhems, ha commentato: “Sakura F1 dà una risposta convincente a chi cerca un’anguria di qualità nella prima parte della stagione, dal momento che è disponibile sul mercato nel periodo che va dalla metà di maggio alla fine di giugno. La precocità, unita alla consistenza della polpa e al soddisfacente grado brix, rappresentano i suoi punti di forza”.
Sakura F1 vanta inoltre un buon adattamento nelle diverse zone di produzione in tutta Italia, in particolare negli areali specializzati del Lazio (nella provincia di Latina), della Campania (provincia di Salerno) e della Puglia (nella provincia di Lecce). Nel caso sia adottata la pratica colturale dell’innesto, Nunhems raccomanda l’utilizzo di Macis F1 o Shintosa Camelforce F1.
 

Contatto:
Sandro Seri, Sales Specialist Anguria e Melone
Cell. +39 347 98 60 164
E-mail: sandro.seri@bayer.com

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome